Kakatoe leadbeateri

Famiglia : Cacatuidae

GIULIANO.gif
Testo © DrSc Giuliano Russini – Biologo Zoologo

 

Kakatoe leadbeateri © Giuseppe MazzaIl Cacatua carnicino (Kakatoe leadbeateri leadbeateri Gray, 1840) fu scoperto, studiato e caratterizzato dal Biologo Ornitologo inglese George Robert Gray nel 1840, che tornando dai suoi viaggi esplorativi nei deserti dell’Australia centrale, ne portò vari esemplari al London British Museum e al London Zoological Garden.

Come ampiamente indicato nella scheda introduttiva, i Cacatuidae costituiscono una delle tre famiglie di Psittaciformes.

Anche se non raggiungono la taglia degli Ara, che nell’ Anodorhynchus hyacinthinus superano abbondantemente il metro, o le dimensioni del Kakapo (Strigops habroptilus), il pappagallo che non vola, hanno pur sempre una taglia di tutto rispetto intorno ai 40 cm. Il più piccolo del gruppo, il Nymphicus hollandicus, noto fra gli allevatori col nome di Calopsitte, Calopsitta o Calopsite, supera comunque i 30 cm. L’areale dei Cacatuidae si espande dall’Oceania (Australia, Nuova Zelanda) all’Indonesia, Nuova Guinea e altre isole del Pacifico. Su 21 specie presenti in natura, 11 sono endemiche dell’Australia, 7 vivono in Indonesia, e le rimanenti in Nuova Guinea e su altre isole del Pacifico Meridionale.

Zoogegografia

Il Kakatoe leadbeateri leadbeateri si trova solo nei territori desertici dell’Australia centrale e sull’isola Indonesiana di Sumba.

Habitat-Ecologia

La struttura zigodattila del piede, permette alla specie di destreggiarsi nelle dense chiome degli alberi, ma anche fra le inospitali succulente del deserto. Nell’Isola di Sumba, scelgono le foreste fitte e altitudini che non superano i 500 m sul livello del mare. Possono anche, per brevi tratti, camminare al suolo, benché la loro digitigradia risulti poco sviluppata a causa della zigodattilia.

Morfofisiologia

I Kakatoe leadbeateri leadbeateri hanno un piumaggio base ipomelanico, che può essere bianco, con sfumature rosa sulle ali e il dorso, mentre il capo, il petto, e il collo presentano una colorazione rosa più intensa. Come per altre specie, sia i maschi che femmine recano una cresta erettile, che sorprende, a piena apertura, con una vistosa banda orizzontale gialla e rossa. Gli occhi sono cerchiati da un anello di pelle nuda bianca, becco grigio robusto, con la porzione superiore mobile, rispetto la mandibola inferiore e al cranio, zampe robuste. Possono raggiungere i 36 cm di lunghezza, con 350-500 g di peso, e vivere fino a 50 anni.

Il Cacatua carnicino ha una vistosa cresta erettile © Giuseppe Mazza

Il Cacatua carnicino ha una vistosa cresta erettile © Giuseppe Mazza

Etologia-Biologia Riproduttiva

Il dimorfismo sessuale si manifesta nell’iride nera nel maschio, mentre quello della femmina è bruno-rossiccio, ed i neonati, detti pulli, mostrano un’iride marrone scura. La maturità sessuale giunge al terzo anno di vita per le femmine, e intorno al quarto nei maschi. Sia in natura che in cattività si riproducono abbastanza bene e facilmente. Gli accoppiamenti cominciano tra il terzo e quarto anno di vita, in concomitanza con la maturità sessuale.

In genere le femmine depongono da 3 a 5 uova, e la cova (o l’incubazione in condizioni artificiali) dura 24-26 giorni. Il padre, che nidifica nelle cavità degli alberi, si occupa per tutto questo periodo del sostentamento del coniuge e poi anche dei pulli, che attendono famelici il cibo rigurgitato. Vengono svezzati verso l’ottava settimana di vita, ormai autonomi nel volo e nella ricerca del cibo.

I Kakatoe leadbeateri ladbeatari sono frugivori, granivori, nettarivori e insettivori. Si nutrono infatti dei semi di diverse specie di piante, tuberi, cipolle selvatiche, bacche, fiori e polline, frutta, verdura, germogli, insetti e larve specialmente di coleotteri e lepidotteri. Vivono in stormi rumorosi, radunandosi, se possibile, vicino ai corsi d’acqua, dove è più facile trovare gli alimenti di cui si nutrono.

In cattività servono voliere molto spaziose e robuste, con tronchi d’albero da usare sia come posatoi, che per la costruzione del nido da parte del maschio. È una specie chiassosa, molto socievole, facilmente ammaestrabile, oggetto d’esperimenti di etofisiologia perché presenta spiccati fenomeni d’imitazione musicale e della voce umana.

Il traffico è severamente controllato dalla CITES. La IUCN ha inserito il Kakatoe leadbeateri leadbeateri nella red list delle specie in pericolo d’estinzione.

 

→ Per nozioni generali sui Psittaciformes vedere qui.

→ Per apprezzare la biodiversità dei PSITTACIFORMES cliccare qui.