Rosa ‘Catherine Guillot’

Famiglia : Rosaceae

Classe : Rosa antica – Bourbon

PEPPINO.gif
Testo e foto © Giuseppe Mazza

 

rosa_catherine_guillot.jpg

La rosa ‘Catherine Guillot’, nasce a Lione in Francia nei vivai di Jean-Baptiste André Guillot figlio, il noto ibridatore della celebre rosa ‘La France’, che nel 1860 dedicò questa varietà alla moglie.

Fa parte del gruppo delle rose Bourbon, nate casualmente all’isola di Bourbon, oggi Réunion, dall’incrocio di una Rosa chinensis, sembra la varietà ‘Old Blush’, con una Damascena autunnale, probabilmente la Rosa x damascena ‘Quaitre Saisons’.

Introdotte in Francia nel 1823 da Henri Antoine Jacques, vennero subito usate da vari ibridatori per il loro profumo e soprattutto la rifiorenza.

‘Catherine Guillot’, nota anche come ‘Michael Bonnet’ e ‘Michel Bonnet’, forma un cespuglio ben ramificato, alto 150-185 cm su una base di circa 120 cm con foglie verde-medio leggermente lucide.

I fiori, profumatissimi, con note di lampone, recano anche 55 petali disposti a forma di coppa piatta. Sono fra il rosa porpora e il rosa indiano, isolati o a gruppi di 3, e possono raggiungere i 12 cm di diametro.

Fiorisce a cicli durante tutta la stagione vegetativa, resiste bene al freddo, fino a circa -15 °C, e si presta ad eleganti palizzate o ad ornare la casa come romantico fiore reciso.

Purtroppo teme l’oidio e le macchie nere, che occorre prevenire con trattamenti adeguati; ma in fondo anche senza cure se la cava, visto che è giunta indenne fino ai nostri giorni.

 
→ Storia della Rosa : dalle Rose Botaniche verso una rosa perfetta.

→ Per apprezzare la biodiversità delle rose, cliccare qui.

error: Content is protected !!