Rosa setipoda

Famiglia : Rosaceae

Classificazione : specie


Testo © Prof.sa Franca Bessi

 

Rosa setipoda deve la sua descrizione [Hemsl. & E.H.Wilson, Bull. Misc. Inform. Kew 1906 (5): 158 (1906)] a William Botting Hemsley e a Ernest Henry Wilson; quest’ultimo rimarcò come l’aspetto singolare della rosa fosse dovuto ai lunghi pedicelli ricoperti di setole ghiandolose e alle numerose brattee fogliacee. È data in sinonimia con Rosa hemsleyana G.Täckh.

Rosa setipoda è una pianta di montagna (1800-2600 m) originaria della Cina (Hubei, Sichuan). È un bell’arbusto alto circa 3 m, ha rami cilindrici affusolati e un po’ arcuati. I radi aculei, se presenti, sono forti e piatti, diritti o leggermente ricurvi. Le foglie hanno le stipole per lo più adnate con orecchiette triangolari lanceolate e (5-)7-9 foglioline ellittiche o oblunghe.

Rosa setipoda

Rosa setipoda è una pianta di montagna originaria della Cina che può raggiungere i 3 m d’altezza. La corolla ha petali venati ed espansi; al suo centro gli stili sono liberi e molto più corti degli stami. Il boccio è sostenuto da un lungo pedicello e ha l’ipanzio dall’inconfondibile forma ad ampolla con sepali lungamente caudati © Giuseppe Mazza

I fiori color rosa più o meno intenso sono sfumati verso il centro e portati in corimbi con numerose brattee fogliacee ovate. Le corolle semplici hanno i petali larghi, emarginati e con base cuneata. I sepali lanceolati e lungamente caudati sono persistenti. A maturazione, i cinorrodi ampolliformi, oblunghi e ristretti all’apice sono di color rosso scuro.

Fiorisce da maggio a luglio. Sebbene decidua è apprezzata per gli effetti decorativi del fogliame, dei fiori e dei cinorrodi e viene utilizzata nei mix-border. Richiede esposizioni abbastanza soleggiate ma è ubiquitaria per il suolo e tollerante al freddo. È attrattiva per le api.

 

→ Storia della Rosa : dalle Rose Botaniche verso una rosa perfetta.

→ Per apprezzare la biodiversità delle rose, cliccare qui.

error: Content is protected !!