Columnea minor

Famiglia : Gesneriaceae


Testo © Pietro Puccio

 

Columnea minor, Gesneriaceae

La Columnea minor è una specie erbacea epifita molto variabile, presente nelle foreste della Colombia e dell’Ecuador. I fusti, generalmente pendenti, misurano anche 70 cm con foglie opposte nettamente diseguali © Giuseppe Mazza

La specie è originaria della Colombia ed Ecuador, dove cresce sugli alberi delle foreste umide tra 800 e 2000 m di altitudine.

Il genere è dedicato al naturalista italiano Fabio Colonna (1567-1640); il nome della specie è l’aggettivo latino “minor” = minore, dato per distinguerla dalla specie a cui era stato dato il nome specifico “major” = maggiore.

La Columnea minor (Hook.) Hanst. (1866) è una specie erbacea epifita molto variabile con fusti non ramificati sottili, 2-3 mm di diametro, generalmente pendenti, lunghi 15-70 cm o più, radicanti ai nodi, distanti tra loro 3-12 cm, rossastri e ricoperti da sottili peli dello stesso colore, lunghi 3-5 mm.

Foglie opposte nettamente diseguali, la più grande, su un picciolo irsuto lungo 0,6-1,3 cm, semplice, pendente, da ellittica a lanceolata con apice lungamente acuminato e margine lievemente dentato, lunga 5-15 cm e larga 3-7 cm, piuttosto coriacea, di colore verde intenso superiormente, verde pallido a volte lievemente soffuso di rosso inferiormente, ricoperta da sottili peli trasparenti lunghi 4-5 mm; la più piccola, precocemente decidua, subsessile, ovato-lanceolata, lunga 0,5-3 cm e larga 0,3-1 cm, irsuta come la più grande.

Fiori solitari o 2-4 all’ascella delle foglie, peduncolo, lungo 1,5-3,5 cm, rossiccio, fittamente ricoperto da una peluria dello stesso colore, calice a 5 lobi leggermente diseguali, lunghi 1,5-3 cm, profondamente incisi in segmenti sottili (lacinie), di colore rosa o rosso, irsuti.

Corolla tubolare con tubo di 4-5,5 cm di lunghezza e 0,6-0,8 cm di diametro nella parte centrale, leggermente ristretto all’apice, da rosso a porpora scuro, fittamente ricoperto da peli dello stesso colore, 5 lobi diseguali di colore giallo, ovati o semicircolari, lunghi 2-4 mm, i due superiori parzialmente fusi, irsuti esternamente, 5 appendici di colore giallo, lunghe 2-4 mm e larghe 0,5 mm, irsute all’apice, 4 stami e ovario supero.

I frutti sono bacche globose, di circa 1 cm di diametro, carnose, di colore rosato.

Columnea minor, Gesneriaceae

Fiori purpurei inconfondibili dal calice irsuto con corolla tubolare a 5 lobi gialli © Giuseppe Mazza

Si riproduce per seme, posto in terriccio organico drenante mantenuto umido alla temperatura di 22-24 °C, e per talea, anche di punta.

Ritenuta di coltivazione non del tutto facile, va posta in vasi sospesi, utilizzando un terriccio organico molto aerato e drenante, in ambiente molto luminoso, anche con qualche ora di sole  diretto al mattino, fresco e ventilato, senza sbalzi di temperatura, con elevata umidità atmosferica, 65-80 %.

Le innaffiature devono essere regolari, ma senza ristagni, utilizzando acqua piovana, demineralizzata o da osmosi inversa a temperatura ambiente, leggermente più diradate in inverno in modo da lasciare asciugare parzialmente il composto, prima di ridare acqua.

Per le concimazioni, in primavera estate, può essere utilizzato un prodotto specifico per orchidee epifite.

Sinonimi: Trichantha major Hook. (1844); Trichantha minor Hook. (1844); Columnea major (Hook.) Hanst. (1866); Columnea martiana Kuntze (1891); Trichantha bullata C.V. Morton (1963); Trichantha clara C.V. Morton (1963); Trichantha elegans Rose ex C.V. Morton (1963); Trichantha teuscheri C.V. Morton (1963); Trichantha tropicalis C.V. Morton (1963); Columnea teuscheri (C.V.Morton) H.E.Moore (1965); Columnea bullata (C.V.Morton) C.V.Morton (1971); Columnea elegans (Rose ex C.V.Morton) C.V.Morton (1971); Ortholoma tropicale (C.V. Morton) Wiehler (1971); Ortholoma clarum (C.V. Morton) Wiehler (1973); Ortholoma minor (Hook.) Wiehler (1973).

 

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno della famiglia delle GESNERIACEAE cliccare qui.

error: Content is protected !!