Psychotria tenuifolia

Famiglia : Rubiaceae


Testo © Pietro Puccio

 

Psychotria tenuifolia, Rubiaceae

La Psychotria tenuifolia è un arbusto sempreverde compatto dell’America tropicale © Giuseppe Mazza

La specie è originaria del Belize, Bolivia, Brasile (Espirito Santo, Minas Gerais, Rio de Janeiro, São Paulo e Trindade), Colombia, Costa Rica, Cuba, Ecuador, El Salvador, Giamaica, Guatemala, Haiti, Honduras, Isole Sopravento, Messico (Aguascalientes, Campeche, Chiapas, Coahuila, Chihuahua, Durango, Guanajuato, Guerrero, Hidalgo, Jalisco, México Distrito Federal, México, Michoacán, Morelos, Nayarit, Nuevo León, Oaxaca, Puebla, Querétaro, Quintana Roo, San Luis Potosí, Tabasco, Tamaulipas, Tlaxcala, Veracruz, Yucatán e Zacatecas), Nicaragua, Panama, Perù, Porto Rico, Repubblica Dominicana, U.S.A. (Florida) e Venezuela dove cresce nel sottobosco delle foreste umide generalmente su suoli calcarei, dal livello del mare fino a circa 1700 m di altitudine.

L’esatta derivazione del nome generico non è nota, probabilmente è la combinazione dei sostantivi greci “ψυχή” (psyché) = respiro, forza vitale, vita e “ἰατρεία“ (iatreia) = guarigione, per le supposte proprietà curative di alcune specie; il nome specifico è la combinazione dell’aggettivo latino “tenuis, e” = sottile, piccolo e del sostantivo “folium, ii” = foglia.

Nomi comuni: dog’s tongue, shortleaf wild coffee, velvet-leafed wild coffee, wild coffee (inglese); lengua de perro (spagnolo).

La Psychotria tenuifolia Sw. (1788) è un arbusto sempreverde compatto a crescita piuttosto lenta, alto fino a 3 m, ma che di norma non supera 0,4-0,5 m.

Le foglie, su un picciolo lungo 0,5-4 cm, sono opposte, da oblanceolate a ellittico-lanceolate con apice acuminato, margine intero e marcate nervature, di 7-16 cm di lunghezza e 2,5-6 cm di larghezza, di colore verde scuro opaco con riflessi vellutati superiormente, pubescente inferiormente.

Infiorescenze terminali a pannocchia, sessili, lunghe 1,8-2,4 cm, portanti numerosi fiori ermafroditi sessili, di circa 4 mm di diametro, di colore bianco o bianco verdastro. Calice, lungo circa 1 mm, con 5 lobi triangolari, pubescenti, corolla imbutiforme pubescente esternamente con tubo lungo circa 2 mm, 5 lobi ovati con apice acuto, lunghi 1,5-2,5 mm, stami leggermente prominenti e stilo lungo circa 3 mm. I frutti sono bacche ovoidi, di 4-6 mm di lunghezza, di colore arancio o rosso a maturità, contenenti un seme ovoide di 3-4 mm di lunghezza.

Arbusto versatile e facile da coltivare, può crescere sia in pieno sole che in completa ombra e sopporta bene i venti salmastri, può quindi essere utilizzato come copri suolo in un’ampia varietà di situazioni nei climi tropicali, subtropicali e marginalmente temperato-caldi, dove temperature di poco inferiori a 0 °C sono eccezioni di breve durata.

Psychotria tenuifolia, Rubiaceae

Infiorescenze con corolle di 4 mm di diametro. Foglie e fiori in poltiglia trovano impiego nella medicina tradizionale © Giuseppe Mazza

Non è particolarmente esigente riguardo al suolo, purché drenante, anche se preferisce quelli sabbiosi calcarei mantenuti pressoché costantemente umidi, ma ben radicato può sopportare brevi periodi di secco.

Foglie e fiori in poltiglia sono utilizzati nella medicina tradizionale di alcune popolazioni per curare ferite, eruzioni cutanee, tumefazioni e piaghe infette.

Sinonimi: Psychotria laurifolia Bertol. ex DC. (1830); Psychotria sessilifolia M.Martens & Galeotti (1844); Uragoga sessilifolia (M.Martens & Galeotti) Kuntze (1891); Uragoga tenuifolia (Sw.) Kuntze (1891); Psychotria pulverulenta Urb. (1913); Psychotria sulzneri Small (1913).

 

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno della famiglia delle RUBIACEAE cliccare qui.

error: Content is protected !!