Felis silvestris – Siberiano

Famiglia : Felidae

allepee-2.gif
Testo © Dr Didier Hallépée

 

Beltramini.gif
Traduzione italiana di Mario Beltramini

 

multi

Siberiano Neva Mascarade. I maschi possono raggiungere i 10 kg © Giuseppe Mazza

Storia

Dopo essersi installato in Europa, spinto dal suo temperamento esploratore, il gatto si è spinto fino agli Urali, ed anche più in là, incontrando così il gatto selvatico delle foreste siberiane. Ed è da questo incontro che è nata una nuova razza: il Siberiano.

Come del resto accadeva in altre località europee, la nobiltà era appassionata di alcune razze feline, come i siamesi, i birmani e gli angora, e l’incrocio di questi gatti col siberiano conferì a questa nuova razza una grande varietà di colori.

Fin dal tempo di Pietro il Grande, il gatto era apprezzato e protetto. Ma i pregi del Siberiano furono riconosciuti solo più tardi.

È con la Perestroïka, negli anni ’80, che i russi iniziarono ad interessarsi all’allevamento dei gatti. Ed è con la caduta del muro di Berlino, il 9 novembre 1989, che il Siberiano si è fatto conoscere dai paesi occidentali.

Carattere

Il gatto siberiano è un grosso gatto (da 6 a 10 kg per i maschi, da 3,5 a 7 kg per le femmine). Una forza tranquilla, molto attivo ed energico, ma tollerante con gli altri animali domestici e molto affezionato al suo padrone.

Siberiano Blue Tortie Silver Blotched © Giuseppe Mazza

Siberiano Blue Tortie Silver Blotched © Giuseppe Mazza

Curioso ed intelligente, ha bisogno di compagnia e non ama essere lasciato solo. Giocherellone, ripete volentieri le mosse che hanno fatto ridere il suo padrone.

Per sopravvivere, il gatto siberiano aveva bisogno del confort di una casa riscaldata, e per non essere rifiutato si è adattato, diventando socievole e pulito, una qualità preziosa che ha mantenuto fino ad oggi.

È forse questo il motivo che, attraverso la selezione naturale, lo ha trasformato in un gatto che non provoca praticamente allergie (il tasso della proteina FEL D1 è infatti molto debole nella sua saliva).

Standard

A forma di triangolo smussato, la testa è larga con contorni arrotondati. Visti di fronte, gli zigomi non sono insoliti o sporgenti. Il cranio, largo, è alquanto piatto. Vista di profilo, la fronte è leggermente arrotondata ed è prolungata da una leggera pendenza a livello degli occhi. Il naso è mediamente corto e piatto.

Rotondo e forte, il muso dev’essere senza pinch. Le femmine hanno sovente il muso più piccolo di quello dei maschi. Il mento è arrotondato senza essere schiacciato. Le vibrisse sono lunghe e spesse.

Grandi, quasi tondi, gli occhi, sono ben distanziati uno dall’altro, separati come minimo dalla larghezza di un occhio. Sono disposti leggermente obliqui, senza peraltro assumere un’espressione orientale. Negli occhi tutti i colori sono ammessi, senza relazione col manto, a parte i colorpoint che hanno gli occhi blue.

Di taglia media, le orecchie sono larghe alla base, distanti fra loro circa una volta e mezza la loro larghezza. Viste di profilo, puntano leggermente in avanti. Di forma arrotondata all’estremità, sono ricoperte all’esterno da una abbondante pelliccia che nasconde quasi totalmente la loro base. Anche il loro interno è protetto da un abbondante pelame. I pennacchi (lynx tips) sono apprezzati. L’incollatura, tonda e corta, è molto muscolosa.

Siberiano Blue Silver. Forte ma tranquillo © Giuseppe Mazza

Siberiano Blue Silver. Forte ma tranquillo © Giuseppe Mazza

Il corpo, massiccio, pesante e muscoloso, di formato semi-cobby, ha una forma caratteristica detta “a botte” dovuta alla rotondità delle sue costole e della muscolatura. La groppa è arrotondata ed è più alta delle spalle. L’addominale è molto potente.

Le zampe, di media altezza, sono robuste e muscolose, con potente ossatura. Grandi e rotondi, i piedi mostrano una forte pelosità interdigitale.

La coda, larga alla base, si riduce poi progressivamente per terminare con una punta arrotondata. È dotata di un’abbondante pelliccia. Idealmente dovrebbe arrivare all’altezza della base delle scapole.

Medio-lunga o lunga, la pelliccia del Siberiano è composta da tre tipi di peli: pelo esterno, pelo intermedio e sottopelo. L’incollatura, le spalle ed il dorso sono coperti da pelo di guardia più spesso e brillante. Il collare parte da dietro della testa per giungere alla gola. Il sottopelo è abbondante. I peli del ventre possono arricciarsi leggermente senza che questo carattere sia particolarmente ricercato. Nei particolori, ogni proporzione di bianco è accettata, qualunque sia la taglia e la posizione. L’apparenza fisica generale deve riflettere forza e vigore, conservando, al tempo stesso, un’espressione dolce.

Colori

Tutti i colori, ad eccezione di quelli basati sul cioccolato, lilla, cannella e fulvo. I siberiani della varietà colorpoint vengono chiamati Neva Mascarade.

 

→ Per informazioni generali sui FELINI vedere qui.

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno delle razze di gatti, cliccare qui.