Phorcus turbinatus

Famiglia : Trochidae

PEPPINO.gif
Testo © Giuseppe Mazza

 

Cornetto comune, Phorcus turbinatus, Trochidae, Monodonta turbinata

Presente nel Mediterraneo, escluso il Mar Nero, e nell’Atlantico fra il Portogallo meridionale, il Marocco e le Canarie, il Phorcus turbinatus, qui affiorante nella bassa marea, è un gasteropode dalla solida conchiglia tondeggiante, grigia, giallastra o verdastra con macchie viola, rossastre o cioccolato di 20-25 mm e 5-6 spire poco distinte all’apice © Giuseppe Mazza

Il Cornetto comune (Phorcus turbinatus, Born, 1778) è un piccolo gasteropode marino appartenente alla famiglia dei Trochidae che conta oltre 70 generi con innumerevoli specie e sinonimi presenti in acque tropicali, temperate ed artiche.

Il nome del genere Phorcus trae origine da una divinità marina degli antichi Greci, mentre il nome specifico  turbinatus vuol dire non a caso in latino “di forma conica”.

Zoogeografia

Il Phorcus turbinatus è presente nel Mediterraneo, escluso il Mar Nero, e nell’Atlantico fra il Portogallo meridionale, il Marocco e le Canarie.

Cornetto comune, Phorcus turbinatus, Trochidae, Monodonta turbinata

Il piede del Phorcus turbinatus è molto sviluppato e qui, ritratto all’opera sul vetro di un acquario, è ben visibile la radula con cui gratta le alghe che crescono sugli scogli. Si può trovare fino a un massimo di 5-10 m di profondità © Giuseppe Mazza

Ecologia-Habitat

Molto comune lungo le coste, la si trova spesso affiorante sugli scogli nella zona di marea, nascosta da alghe verdi come la Lattuga di mare (Ulva lactuca) o al riparo nelle fessure delle rocce fra onde spumeggianti. Scende al massino fino a 5-10 m di profondità.

Morfofisiologia

La solida conchiglia grigia, giallastra o verdastra con macchie viola, rossastre o cioccolato misura in genere 20-25 mm con 5-6 spire poco distinte all’apice che danno al guscio un aspetto tondeggiante. L’interno è madreperlaceo con un piccolo dente sul bordo dell’apertura ed un solido opercolo corneo bruno che può chiudersi ermeticamente per proteggere l’animale dagli importuni o prolungati periodi di disidratazione durante la bassa marea.

Etologia-Biologia Riproduttiva

Il Cornetto comune si nutre d’alghe microscopiche e detriti che gratta sugli scogli con la radula, la caratteristica lingua con denti chitinosi disposti a grattugia, spesso importanti per la determinazione dei gasteropodi, che va e viene sul cibo trasportandolo sminuzzato alla bocca.

La fecondazione è esterna ed alla schiusa le uova liberano delle larve affidate alle correnti che metamorfosano in fretta colonizzando altre rocce.

Alla morte il guscio diventa spesso la casa di piccoli paguri come il Clibanarius misanthropus, crostacei decapodi dall’addome molle che hanno bisogno di una protezione.

Sinonimi

Trochus turbinatus Born, 1778; Monodonta turbinata (Born, 1778); Osilinus turbinatus (Born, 1778); Trochocochlea turbinata (Born, 1778); Trochus tessulatus Born, 1778; Monodonta fragaroides Lamarck, 1822; Monodonta olivieri Payraudeau, 1826; Trochus zonatus Jeffreys, 1856; Osilinus turbinatus orientalis Nordsieck, 1974; Gibbula serpa Nordsieck, 1982.

 

→ Per apprezzare la biodiversità dei MOLLUSCHI cliccare qui.

 

 

error: Content is protected !!