Agathis dammara

Famiglia : Araucariaceae


Testo © Pietro Puccio

 

Agathis dammara, Araucariaceae

L’Agathis dammara è originaria delle umide foreste delle Filippine e dell’Indonesia dove raggiunge i 50 m d’altezza © Giuseppe Mazza

La specie è originaria delle Filippine e Indonesia (Molucche e Sulawesi) dove vive nelle foreste umide tra 300 e 2200 m di altitudine.

Il nome del genere deriva dal greco “ἀγαθίς” (agathis) = gomitolo, con riferimento alla forma dei coni femminili; il nome della specie deriva da quello indonesiano, dammar, della resina essudata dall’albero.

Nomi comuni: Amboina pine, Amboina pitch pine, Manila copal, mountain agathis (inglese); bei qiao shan (cinese); almaciga, saleng (Filippine); bedendang, damar minyak, penyum, tesanum, tulong (Indonesia); kalline, oeneela (Molucche); damar nunu (Sulawesi).

L’Agathis dammara (Lamb.) Poir. (1823) è un albero monoico sempreverde con tronco eretto, cilindrico, fino a circa 50 m di altezza e 1,8 m di diametro nei vecchi esemplari in natura, con corteccia inizialmente liscia, poi a scaglie, di colore grigio rossastra, essudante una resina biancastra.

Foglie, su un picciolo lungo 2-8 mm, da ellittiche a oblungo lanceolate, opposte o subopposte, decussate, con apice generalmente ottuso, raramente mucronato, e margine intero. Lamina coriacea, spessa, di colore verde intenso, lucida, percorsa da numerose sottili venature parallele, di 4-10 cm di lunghezza e 1,5-4 cm di larghezza.

Coni maschili ascellari, solitari, eretti, cilindrici, di 5-8 cm di lunghezza e 1,8-2,5 cm di diametro, con microsporofilli fittamente imbricati.

Coni femminili solitari, terminali, da ovoidi a globosi, di 6-12 cm di lunghezza e 5-7 cm di diametro, con numerose scaglie imbricate pressoché triangolari, lunghe 2,5-3 cm. Semi obovoidi appiattiti, di 1,2 cm di lunghezza e 0,8 cm di diametro, provvisti da un lato di ala membranacea oblunga.

Si propaga per seme, che deve essere messo a dimora nel più breve tempo possibile, perdendo la germinabilità dopo qualche settimana, in terriccio drenante sabbioso, acido o neutro, mantenuto costantemente umido ad una temperatura di 25-28 °C, posto nel terriccio con l’ala esposta e rivolta verso l’alto; il seme germina velocemente, intorno a 1-2 settimane.

Il legno, di colore da giallo crema a giallo rossastro, a grana fine, leggero, facile da lavorare e rifinire, inodoro, ma poco resistente agli agenti atmosferici e agli insetti xilofagi, viene utilizzato per parti interne nelle costruzioni civili e nelle imbarcazioni, per pannellature, mobili di pregio, strumenti musicali, compensato e oggetti artigianali e artistici.

L’albero è la principale fonte di “dammar”, o “damar”, la resina di colore giallo chiaro ampiamente utilizzata nell’industria farmaceutica e delle vernici e nella produzione del linoleum.

Agathis dammara, Araucariaceae

Particolare della densa chioma con un cono femminile. Da questa specie, a rischio estinzione in natura, si ricava una resina di colore giallo chiaro ampiamente utilizzata nell’industria farmaceutica, per le vernici e la produzione del linoleum. È coltivabile solo nei climi tropicali e subtropicali con elevata piovosità annua © Giuseppe Mazza

La coltivazione per il legno e la resina, oltre che a fini ornamentali, richiede un clima tropicale o subtropicale con elevata piovosità annua e una esposizione in pieno sole, tranne nei primi anni di crescita, quando necessita di parziale ombreggiatura. Non è particolarmente esigente riguardo al suolo, purché perfettamente drenante non sopportando ristagni idrici, preferibilmente da acido a neutro.

Per l’eccessivo e incontrollato sfruttamento in alcune aree la sua presenza si è ridotta drasticamente ed in altre è in continuo declino, malgrado tentativi di ripopolamento, per tale motivo la specie è stata inserita nella Lista rossa della IUCN (International Union for Conservation of Nature) come “Vulnerable” (specie a rischio di estinzione in natura).

Sinonimi: Pinus dammara Lamb. (1803); Agathis loranthifolia Salisb. (1807); Abies dammara (Lamb.) Dum.Cours. (1811); Dammara loranthifolia Link (1822); Agathis pinus-dammara Poir. (1823); Dammara orientalis Lamb. (1824); Dammara alba Rumph. ex Hassk. (1842); Dammara orientalis var. alba C.Knight (1850); Dammara rumphii C.Presl (1851); Dammara orientalis var. pallens Carrière (1855); Dammara alba var. celebica Hassk. (1866); Agathis orientalis (Lamb.) Mottet (1892); Dammara celebica Koord. (1898); Agathis celebica (Koord.) Warb. (1900); Agathis philippensis Warb. (1900); Agathis regia Warb. (1900); Agathis alba (Rumph. ex Hassk.) Foxw. (1909); Agathis hamii Meijer Drees (1940).

 

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno della famiglia delle ARAUCARIACEAE cliccare qui.

error: Content is protected !!