Felis silvestris – Sphynx

Famiglia : Felidae

allepee-2.gif
Testo © Dr Didier Hallépée

 

Beltramini.gif
Traduzione italiana di Mario Beltramini

 

Sphynx Tortie & White © Giuseppe Mazza

Sphynx Tortie & White © Giuseppe Mazza

Se i gatti nudi sono esistiti da sempre, lo Sphynx, dall’andatura bizzarra, è apparso in quanto razza felina alla fine degli anni settanta in Canada. Portati da Toronto in Olanda dal Dr. Hernandez, i primi Sphynx hanno dato origine ad una stirpe in Francia prima di arrivare negli USA. La nudità dello Sphynx, che va dalla pelle perfettamente glabra ad una lanugine “vellutata”, è dovuta ad una mutazione spontanea. La particolarità di questa razza non si riduce solamente alla pelle, poichè essa è riconoscibile pure dalla tipologia che è fuori dal comune.

Standard

Di taglia media, la testa è più lunga che larga. È triangolare, con contorni pronunciati ed arrotondati, zigomi evidenti ed una demarcazione molto chiara. Visto di profilo, il disotto del cranio e la fronte sono piatti, e si prolungano in una curva concava, palpabile alla base del naso e terminante con un naso diritto.

Alquanto corto, arrotondato e ben sviluppato, il muso è delimitato da una demarcazione importante che lo fa spiccare nettamente dal cranio. Le labbra superiori sono nettamente arrotondate. Il mento è fermo e definito.

A forma di limone, gli occhi sono grandi, ben aperti ed espressivi. Tutti i colori sono accettati in armonia col manto.

Molto grandi e poste molto in basso, le orecchie, alla base, sono larghe. Debbono apparire sproporzionate in confronto alla testa. Sono arrotondate all’estremità. Di taglia media, il collo è ben muscoloso. È arcuato e stacca bene la testa dalle spalle.

Di formato semi-cobby, il corpo è sodo. La muscolatura, ben visibile sotto la pelle, è rotonda. Il petto, detto a barile, è largo e profondo. L’addome è ben rotondo, come se il gatto avesse appena mangiato; questa particolarità non implica comunque che il gatto sia obeso. Le anche e la groppa sono arrotondate.

Sphynx: il gatto nudo © Giuseppe Mazza

Sphynx: il gatto nudo © Giuseppe Mazza

Le zampe hanno ossatura abbastanza fine, ma una muscolatura soda e ben disegnata. Le zampe anteriori sono leggermente arcuate. Ovali, i piedi hanno diti lunghi e sottili, con falangi ben modellate. I cuscinetti sono più spessi che nelle altre razze feline, il che dà l’impressione che lo Sphynx cammini su cuscinetti d’aria. Affusolata, la coda è lunga e leggermente spessa alla base, sì da assomigliare ad una coda di ratto.

La pelle dello Sphynx può andare dalla completa nudità sino ad una “pelle vellutata”. Nei gattini la pelle è molto corrugata. Gli adulti devono mantenere il più possibile di pieghe, specialmente sulla testa, senza che ciò alteri in alcun modo le normali funzioni del gatto. I baffi e le sopracciglia sono rari od assenti.

Mantello

Categorie: tutte.

Divisioni: solida, tabby, silver/smoke, solida e bianca, tabby e bianca, silver/smoke e bianca.

Colori: tutti.

 

→ Per informazioni generali sui FELINI vedere qui.

→ Per apprezzare la biodiversità all’interno delle razze di gatti, cliccare qui.